Avviare Cuccioli Lagotto da Tartufo

Cuccioli Lagotto da compagnia e Tartufo

Cuccioli Lagotto Romagnolo da Tartufo: Linea di Sangue

Il Lagotto Romagnolo è noto per il desiderio innato di andare a tartufi. Questa considerazione potrebbe indurre a pensare che un qualunque Lagotto Romagnolo cucciolo, seguito e  addestrato correttamente sarà un eccellente cane da tartufo.

La realtà è un po diversa. Le linee di sangue esistono e non è neanche troppo difficile individuarle. Ho avuto modo di riscontrare personalmente che Cuccioli provenienti da linee di sangue da bellezza nella selezione hanno smarrito quell’istinto tipico della razza. Anche all’interno della stessa cucciolata ogni cucciolo ha la sua particolarità.

Il Lagotto Romagnolo oggi è sempre più apprezzato dalle famiglie come cane da compagnia.

Non è un male che vi siano due linee di sangue, una linea di sangue da bellezza e una linea di sangue da lavoro.

I tartufai di vecchia data sanno bene questa particolarità e valutano la cucciolata per gli antenati e la genealogia. Poi ancora oggi spesso pescano  a caso un cucciolo della cucciolata, e va beh!

Quando parliamo di Cucciolo di Lagotto Romagnolo che ha geneticamente la volontà di cercare il tartufo, parliamo di un cucciolo e cucciolone che principalmente cerca e trova il tartufo per il suo piacimento.

Ho avuto modo di addestrare e anche di possedere un Lagotto Romagnolo che si comportano esattamente così. Vi assicuro che se li vedi lavorare, o come piace dire a me, se li vedi giocare alla cerca del tartufo, non vi sono dubbi.

Cuccioli Lagotto da Tartufo: Come si Avvia alla cerca

Per poter avvicinare  un cucciolo di Lagotto Romagnolo  al mondo del Tartufo e esaltare le sue qualità innate dobbiamo ben conoscere e rispettare i tempi di crescita di un cucciolo. Quelli che descrivevo in Crescere un Bel Cucciolo.

Seguendo lo sviluppo dei cuccioli si introduce il tartufo come odore, poi come gioco e infine come oggetto del contendere con i fratelli. Se la Cucciolata cresce bene già intorno ai 40-45 giorni si riesce a fare i primi giochi di cerca di gruppo.

La presenza dell’uomo in questa fase è necessaria per il coordinamento dei cuccioli  e per  introdurre i primi gesti tipici della cerca del tartufo. Una settimana dopo si può iniziare qualche seduta individuale di cerca,  e di non mangiarlo!!

In queste prime fasi è assolutamente necessario procedere con la massima delicatezza, evitare movimenti bruschi. Nessun tipo di rimprovero è ammesso.

Come si individua il Cucciolo Lagotto da Tartufo

Quello che vediamo in ogni cucciolo in termini di comportamento e passione per il tartufo è difficile che sparisca. Anche cambiando il contesto da cucciolata a cucciolo di casa.

Indole

Un cucciolo perspicace e giocherellone presto riconosce l’area dove addestro i miei Lagotto Romagnolo. Un ottimo cucciolo da tartufi mostra il desiderio di essere il prescelto per andare a giocare alla cerca del tartufo. Quando passiamo il cancello li vedo partire a testa bassa per scrutare il terreno. Sembra proprio che non sappiano cosa fanno ma girano come matti, braccando l’aria.

Poi individuano il tartufo e la coda aumenta la sua frequenza di oscillazione. Spesso sono cuccioli avidi e non vogliono mollare il loro ritrovamento. Si accovacciano rosicchiando il tartufo o a volte se lo portano più lontano.

Intendo questo quando si parla di istinto innato, di averlo nel sangue.

Con dedizione cerco di potenziare le qualità innate dei miei cuccioli. Esaltare il suo innato desiderio di stare vicino al profumo del tartufo. Sono tutti giochi e esperienze positive che i cuccioli si portano dietro tutta la vita.

Carattere

L’educazione del Cucciolo  è un aspetto non di secondaria importanza per essere un cane da tartufo. Un Lagotto Romagnolo desideroso di compiacere il proprio padrone e mai timido.

Quando i cani da tartufi erano i meticci, la prima cosa che gli si insegnava era l’educazione, casomai si sbagliava il modo.

Oggi, un Lagotto Romagnolo da Tartufi deve essere cresciuto nel migliore dei modi. Seguito in tutte le sue fasi di sviluppo comportamentale. Aver maturato esperienze tipiche della socializzazione. Esattamente come un cane da Compagnia.

In primis mi dispiace per i cuccioli che sono cresciuti senza adeguata socializzazione, ma non credo si possano ottenere così i migliori risultati.

Chi conosce e ha a cuore la sua cucciolata, non vi lascerà pescare a caso in mezzo ai cuccioli un futuro Lagotto Romagnolo da tartufo.

E se lo fate è a vostro rischio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + 4 =