Lagotto Romagnolo Valle dei Medici: Domande frequenti

lagotto romagnolo occhi e bellezza

Cucciolo di Lagotto Romagnolo le domande frequenti.

Quando si decide di accogliere in famiglia  un cucciolo di Lagotto Romagnolo iniziano i dubbi per la sua gestione.

Chi sceglie un cane di razza, nel nostro caso un Lagotto Romagnolo sa indicativamente cosa deve aspettarsi da questa fantastica razza. Il carattere, la taglia, la manutenzione del pelo e molti altri aspetti sono definiti anche se ogni cucciolo ha le sue particolarità che lo rendono unico.

Fin dalla prima visita o contatto telefonico ci vengono rivolte molte domande, dalle più generali sulla razza a quelle specifiche del cucciolo adottato.

Spesso dopo l’adozione del nostro cucciolo siamo contattati per avere informazioni e consigli.

Poter contribuire alla crescita del cucciolo è anche nostro interesse.

Ecco una carrellata delle domande più frequenti che ci vengono rivolte.

Cosa dobbiamo preparare per l’arrivo del cucciolo a casa?

E’ importante non farsi cogliere impreparati o avere ripensamenti su  dove il nostro Cucciolo dovrà avere la sua cuccia, la sua ciotola, i suoi giochi.  Questi sono gli oggetti da procurarsi. Importante definire da subito gli spazi che metteremo a sua disposizione e mantenerli.

Quando il cucciolo arriva a casa si dovrà creare delle nuove certezze. Più la nuova famiglia gliele saprà dare e meno problemi di ambientamento avrà.

Se dobbiamo realizzare una sistemazione in giardino e la nostra residenza è in Toscana, importanti informazioni sono anche nell’articolo IL NOSTRO ALLEVAMENTO.

Il kit sacchetti igienici per uscire a passeggio con il nostro amico.

Cosa mangerà il cucciolo di Lagotto Romagnolo ?

Un alimentazione naturale per il Cucciolo di Lagotto è sempre preferibile. Non tutti sono in grado di prepararla. Per capire come variare la dieta è bene avere il supporto di un veterinario. Non sempre vi sono le condizioni per poter cucinare il cibo per il cucciolo in casa e la scelta di utilizzare i cibi secchi risulta la più praticata.

Noi cresciamo i nostri cuccioli con crocchette di qualità e specifiche per cuccioli, un prodotto specifico per Allevamenti.

La scelta più giusta è continuare con tale prodotto per evitare insorgere di diarree.

Presso il nostro allevamento alla consegna del cucciolo si può prendere un sacco da 20KG del prodotto da noi utilizzato. Forniamo le informazioni per reperire tale prodotto successivamente dallo stesso nostro rivenditore a prezzo convenzionato.

Le crocchette saranno sempre specifiche per cuccioli fino al primo anno di vita del cucciolo.

La quantità giornaliera di crocchette è riportata sulla confezione e dipende dall’età del cucciolo. Fino a 6 mesi la razione andrà suddivisa in tre pasti. Successivamente mattina e sera. Dobbiamo comunque adattare le quantità al metabolismo del singolo cucciolo e pertanto controllare periodicamente il suo peso.

Quando mi arriva il Pedigree?

Tutti i Cuccioli di Lagotto Romagnolo dell’Allevamento Valle dei Medici hanno il Pedigree. Non esistono sconti o possibilità di avere Cuccioli privi di Pedigree.

Se il Pedigree è intestato direttamente all’allevatore sarà consegnato insieme al Cucciolo. Rimane da comunicare il passaggio di proprietà ad ENCI.

Il nuovo proprietario dovrà recarsi presso il gruppo cinofilo della provincia di residenza per la registrazione del passaggio.

In alternativa, la più praticata, il Pedigree viene intestato direttamente al nuovo proprietario. In questo caso sarà ENCI a comunicare per SMS o mail al nuovo proprietario quando il Pedigree viene inviato al gruppo cinofilo della provincia di residenza per il ritiro.

Per mia esperienza conviene aspettare anche un mese dalla ricezione dell’SMS o della mail di ENCI per andare a fare il ritiro. Pena viaggio a vuoto.

Quando devo fare il richiamo dei Vaccini?

Il programma vaccini viene riportato sul Libretto Sanitario che consegniamo insieme al Cucciolo di Lagotto. La nostra Veterinaria riporta sempre quali sono le prossime scadenze. La raccomandazione è di scegliere attività per il cucciolo che non abbassino le sue difese immunitarie in prossimità dei vaccini. Per maggiori informazioni sul nostro protocollo vaccinale vedi QUANDO VACCINARE UN CUCCIOLO.

I trattamenti contro i parassiti esterni, le sverminazioni e l’esame delle feci vengono riportati sul Libretto Sanitario a corredo del cucciolo. In particolare i trattamenti contro parassiti esterni vanno ripetuti mensilmente.

Quando posso fare delle girate insieme al Cucciolo di Lagotto Romagnolo?

Da quando il cucciolo arriva a casa in genere occorrono 5-6 giorni perché si mostri tranquillo e completamente ambientato. Questo è importante per procedere col richiamo dei vaccini. In questo periodo è bene non stressare il cucciolo con il guinzaglio o il collare.

Successivamente, procedendo per gradi, possiamo iniziare ad abituare il cucciolo al collare e dunque il guinzaglio.

Posso lasciare il cucciolo di Lagotto Romagnolo giocare con altri cani?

Dovremo aspettare il primo richiamo vaccini per frequentare altri cani di cui non siamo certi essere vaccinati.

Possiamo incontrare cani vaccinati ma evitare zone potenzialmente rischiose.

La gestione di un cucciolo deve essere attenta.

Non possiamo lasciare un cucciolo di 7-8-10 Kg correre liberamente con cani che pesano tre o quattro volte di più.

Come un bambino con una mini moto che tiene sempre il gas al massimo. Il finale è abbastanza sicuro.

Si farà sicuramente male, e i traumi dovuti a questa insensata gestione possono uscire anche a distanza di mesi o anni.

Quando il cucciolo può fare un bagno al mare o al lago?

L’amore per l’acqua è nella storia del Lagotto Romagnolo, il pedigree recita: “cane da riporto acquatico”. Portare un cucciolo di Lagotto  dove c’è acqua lo manderà in estasi. Fino all’età di 9 mesi è sempre opportuno stare attenti a come i giochi si sviluppano.

Correre sulla spiaggia, fare continui scatti da fermo per gettarsi in acqua sono attività pericolose per ogni  cucciolo.

Far nuotare il cucciolo porta enormi benefici alla muscolatura e allo sviluppo osseo del nostro cucciolo.

Queste esperienze fatte con le giuste accortezze sono salutari per il cucciolo e cucciolone. Per altre informazioni o dettagli su situazioni specifiche siamo sempre disponibili.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − sette =