gatto cane lagotto romagnolo

Cane Lagotto Romagnolo e un Gatto per amico.

Cane e Gatto van d’accordo quasi sempre. Se stanno insieme fin da cuccioli tutto è più semplice. Ma la loro convivenza è pur sempre possibile.

Il cane è un predatore. Il gatto è territoriale. Questi possono rappresentare gli unici ostacoli da superare.

Se i due esemplari in questione sono correttamente socializzati, non ha senso rinunciare all’affetto di un cane perchè abbiamo un gatto, e viceversa.

In letteratura si trovano molte spiegazioni su come introdurre un cane adulto in una famiglia dove sono presenti uno o più gatti, e anche su come inserire un gatto quando abbiamo dei cani.

Noi ci focalizzeremo sull’arrivo di un cucciolo di Lagotto Romagnolo quando in famiglia ci sono già dei Gatti.

Questo ci compete, e su questo veniamo contattati da chi desidera un cane Lagotto.

I nostri cuccioli sono seguiti in ogni momento della loro crescita per essere Cani amati dalle loro famiglie e hanno tutti i presupposti, creati con la socializzazione, per avere un Gatto per amico.

Cane ‘Lagotto’ e Gatto amici di casa

Il Lagotto è un cane che per carattere, indole ed intelligenza ha tutte le caratteristiche per farsi accettare e non rappresentare un pericolo per il Gatto.

E’ l’istinto predatorio del cane che dovrebbe far attaccare il Gatto se considerato come la propria preda.

Il Lagotto Romagnolo nel processo di selezione ha quasi completamente perso tale istinto. Risvegliare l’istinto predatorio in un Lagotto socializzato, quando è ancora cucciolo e nell’ambiente di casa non sarà facile. Quasi impossibile se procediamo con le dovute attenzioni.

Quando il cucciolo cresce e sarà cucciolone potremo contare sul rispetto delle gerarchie.

Con un Lagotto sarà veramente difficile dover arrivare a tanto!

Per ogni Cane il rispetto della scala gerarchica e quindi della persona di riferimento viene sempre prima di ogni improbabile istinto predatorio.

Il Lagotto Romagnolo in particolare per temperamento e carattere non ha difficoltà a convivere con altri animali, ne tanto meno con i gatti.

Se abbiamo presenziato bene e gestito correttamente i primi rapporti tra i due amici pelosi di famiglia tutto andrà per il meglio.

Il Gatto potrebbe rappresentare un pericolo per il cucciolo. Il motivo per cui un Gatto potrebbe non accettare un cucciolo si riconduce sempre ed esclusivamente al territorio.

Considerando che in casa il cibo sarà sempre abbondante per entrambi.  Esclusivamente la condivisione degli spazi può scatenare conflitti.

Il Gatto è uno spirito libero che non ha molte gerarchie per la testa e il suo primo pensiero sarà: “Quando torno nel mio territorio non ti voglio tra le scatole”.

Se per un attimo ragioniamo come il nostro Gatto, individueremo quale è per lui il suo territorio e sarà facile evitare macroscopici errori.  Gli scontri sono assai  pericolosi per il cucciolo di Lagotto.

Il cucciolo e poi cucciolone non dovrà farsi trovare nella cuccia o nei lettini o nei cuscini del Gatto. Nascerà una bella amicizia.

I primi contatti cane Lagotto e Gatto

Il nostro cucciolo di Lagotto non ha avuto un imprinting tale da considerare il Gatto un nemico. Probabilmente neanche il Gatto considera il cucciolo come un nemico.

Come di consueto bisogna procedere per gradi.

Portando a casa il cucciolo non dovremo far mancare le attenzioni che il gatto ha sempre avuto.

Pian piano dobbiamo farli abituare all’idea che ci sono tutti e due. Potersi vedere da lontano,  sentire i reciproci odori trasportati dai nostri abiti, gli serve a fare le giuste associazioni.

Non dobbiamo aver fretta nel farli conoscere.

Quando possibile è utile che il primo incontro avvenga in territorio neutrale. Fuori dall’abitazione.

Pian piano sarà del tutto normale e ben chiaro che entrambi sono abitanti della stessa casa.

Il momento del pasto può essere un occasione da sfruttare. Il nostro messaggio sarà chiaro: ” qui il cibo non manca per nessuno!”

Alla nostra presenza potranno banchettare contemporaneamente. Due ciotole ben distanti ma che rendano l’idea della convivenza.

Valutare bene le reazioni di entrambi per aumentare la durata dei periodi di contatto. Tutti insieme nella stessa stanza o in giardino.

Considerando che il cucciolo di Lagotto dovrà ambientarsi alla nuova casa e oltre alle nuove persone anche ad altri animali potenzialmente pericolosi, è bene veramente procedere con la massima cautela e senza alcuna fretta.

Il momento del tutti insieme felici e contenti arriverà. Sicuramente!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.