Arriva a casa un cucciolo di Lagotto Romagnolo

Il giorno che il Cucciolo di Lagotto Romagnolo lascia l’Allevamento

E’ giunto finalmente il giorno di portare a casa il nostro cucciolo di Lagotto Romagnolo.

Per la famiglia che ha adottato il cucciolo è un giorno speciale. Dopo tanta attesa e preparativi  finalmente è giunto il giorno in cui la famiglia si allarga.

Anche per noi è un giorno particolare. Da un lato un po di dispiacere per il distacco dal cucciolo che abbiamo cresciuto fin dal primo istante della sua vita. Dall’altro siamo contenti per la famiglia che adotta il nostro cucciolo e per il cucciolo che spesso va a fare il figlio unico. E’ inevitabile e anche giusto che sia così.

Non dobbiamo scordarci però che è anche il giorno in cui il Cucciolo lascia i fratelli e la mamma e la famiglia a due zampe che con amore e pazienza ha sempre trovato vicino a se.

Siamo certi che il nostro cucciolo diventerà un gran bel Lagotto Romagnolo. Abbiamo lavorato sodo perchè fosse pronto ad affrontare questo momento e iniziare la sua storia.

Il nostro cucciolo spesso capisce prima cosa sta per accadere, e un po di tensione la vediamo apparire nelle sue espressioni.

Un giorno tosto per il nostro cucciolo di Lagotto Romagnolo. Il primo viaggio in macchina, la nuova casa e i nuovi amici, tutto insieme.

Oggi è il giorno del cucciolo, lui è il protagonista e tutti gli altri vengono dopo.

Come prepararsi per l’arrivo del cucciolo di Lagotto Romagnolo

Prepariamoci per il viaggio. Se dovremmo affrontare un viaggio relativamente lungo necessiteremo di un trasportino. Viceversa il viaggio  può essere l’occasione per iniziare a coccolare e tranquillizzare il nostro cucciolo di Lagotto Romagnolo. Tenendolo in braccio ben presto capirà che tutte le attenzioni adesso sono solo per lui.

All’arrivo a casa gli faremo trovare una cuccia dove riposare e stare tranquillo. La ciotola per l’acqua non deve mancare.

Per l’alimentazione noi consigliamo di continuare a dargli le crocchette che noi utilizziamo in fase di svezzamento .

Cambiare alimentazione provoca disturbi intestinali che è meglio evitare. L’alimentazione deve essere specifica per cuccioli e di qualità.

Una coperta o un gioco in tessuto può aiutare almeno per i primi giorni e durante il viaggio a sentire meno il distacco. Strofineremo la coperta sulla mamma in modo che l’odore possa essere qualcosa di famigliare per il cucciolo.

Nei giorni successivi cercheremo di rispettare i suoi momenti di riposo. I bambini dovranno placare il loro entusiasmo e privilegeremo sempre il cucciolo.

I giorni successivi all’arrivo a Casa del Cucciolo di Lagotto Romagnolo

Procederemo per gradi, senza fretta  in tutte  le situazioni nuove. Il cucciolo ben presto dovrà assimilare le regole della famiglia.  Tutti dovranno mantenere lo stesso atteggiamento in particolar modo sui comportamenti sbagliati del cucciolo.

Presto cominceremo a fargli conoscere il mondo che lo circonda. Brevi girate per incontrare nuovi umani e nuovi amici pelosi. Non dobbiamo esagerare, avremo tempo per far conoscere a tutti il nostro Lagotto Romagnolo.

Staremo attenti alla sicurezza e la fiducia del cucciolo quando affronta situazioni nuove, l’autostima non deve calare. Meglio interrompere!

Le esperienze da fare e quelle da evitare

Lasciare il nostro cucciolo di Lagotto giocare con altri cani è divertente per lui e anche per noi.

Sono molti gli stimoli che il cucciolo riceve in questi momenti. Esperienze che contribuiscono alla formazione del carattere e alla socializzazione del cucciolo .

Valutare età, la stazza e temperamento dei compagni di giochi del nostro cucciolo è un dovere.

Il cucciolo gioca spesso in modo vivace e può diventare pericoloso per lui. La sua struttura ossea non è completamente sviluppata e potrebbe essere messa a rischio con movimenti esagerati o colpi ricevuti .

Frequentare altri cani e sgambatoi solo dopo aver concluso il protocollo dei vaccini . Il cucciolo di Lagotto Romagnolo può frequentare solo cani sicuramente vaccinati fino a quando non ha effettuato tutti i richiami dei vaccini.

Il periodo di formazione del carattere del cucciolo non è concluso. Fino a 4 mesi  ogni esperienza, meglio se  positiva contribuisce alla formazione del carattere del cane.

Per i bisogni in casa con la pazienza e la costanza si riesce a far capire al nostro cucciolo il comportamento corretto.

Unica raccomandazione è di non brontolate il Cucciolo fino a 4 mesi di età. I cuccioli non si rendono conto di questi bisogni e di come sporcano.

Brontolarlo o peggio avere atteggiamenti intimidatori, contribuirà solo ad avere un pessimo rapporto con il proprio Lagotto Romagnolo.

Convivere con un Lagotto Romagnolo equilibrato in futuro, sarà FANTASTICO!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.